Paccheri ripieni

DSC_0012

Mi hanno regalato una confezione di paccheri, e poiché non avevo proprio voglia di farli normali al sugo, ho pensato di rispolverare una ricettina alquanto sfiziosa: quella dei paccheri ripieni! E’ comunque una ricetta abbastanza leggera, e che non richiede nemmeno troppo tempo per la preparazione, ma soprattutto, vi assicuro, che le papille gustative ne trarranno gran giovamento! 😉

Ingredienti:

120 gr di paccheri

200 gr di ricotta

1 zucchina

prosciutto c0tto a dadini

formaggio grattuggiato q.b.

pane grattuggiato q.b.

cannella q.b.

pepe q.b.

 

Fate cuocere i paccheri in abbondante acqua salata, avendo cura di scolarli molto al dente.

Contemporaneamente, lavate la zucchina e tagliatela a pezzetti piccoli. Fatela quindi rosolare in padella insieme a un po’ di cipolla tritata e dell’olio EVO, infine salate.

Una volta che la zucchina è cotta, unitela in una ciotola alla ricotta, ai cubetti di prosciutto cotto e ad una manciata di formaggio grattuggiato. Aggiungete cannella e pepe a piacere, e amalgamate bene il tutto.

Con l’aiuto di un sac-à-poche (o anche più semplicemente di un cucchiaino), farcite i paccheri con il composto ottenuto.

Ponete i paccheri in verticale in una pirofila (meglio se coi bordi alti, così che restino bene in piedi!) uno accanto all’altro, cospargete la superficie con un po’ di pane e formaggio grattuggiati e concludete con un filo di olio.

Fate cuocere in forno per 10 minuti a 190°, così che la superficie si dori per bene.

DSC_0014

 

 

Aggiungi un posto a tavola…Cous cous con verdure in tajine.

tajine di verdure_01

Ormai la famiglia si è arricchita di ospiti più o meno fissi ed è un piacere stare insieme in cucina: c’è chi affetta, chi lava, chi cuoce…ecco il risultato servito a pranzo in un caldo sabato nel quale, come spesso capita, eravamo in molti a tavola!

tajine di verdure_02

Ingredienti per circa 6 persone

500 gr di cous cous medio precotto

4 zucchine di media grandezza

4 carote di media grandezza

1 pompelmo ben maturo

100 gr di anacardi al naturale

100 gr di mandorle spellate

2 manciate abbondanti di uvetta

2 cucchiai di curcuma

1 cucchiaino di cannella

5 cm circa di zenzero fresco

sale q.b.

n.b.–> a tavola avevamo anche bambini, altrimenti avrei messo anche del peperoncino e/o della paprika

Innanzitutto mettete il cous cous in una ciotola, bagnatelo con circa due bicchieri di acqua e lasciate riposare.

Mettete l’uvetta in un recipiente e copritela d’acqua in modo che si reidrati.

Lavate le verdure  e tagliatele nel senso della lunghezza, poi riducetene la metà in piccoli pezzi.

Lavate bene il pompelmo e tagliatelo a fette, anche in questo caso riducetene la metà a pezzetti.

Quando il cous cous si sarà ben idratato sgranatelo con le mani ed incorporate sale, curcuma e cannella. Aggiungete quindi lo zenzero grattugiato e mischiate ancora con le mani.

Incorporate nel cous cous le verdure e il pompelmo tagliati a pezzettini, l’uvetta reidratata e la frutta secca ed aggiungete mezzo bicchiere d’acqua.

Mettete tutto nel tajin a formare un cono rovesciato e coprite con le verdure e il pompelmo.

Infornate per circa 40 minuti a 200°C.

Servite abbondanti porzioni e buon appetito!

No, il forno non lo accendo – Carpaccio di zucchine e pinoli

carpaccio di zucchine_fil

Non so voi, ma io col caldo di questi giorni, non solo non ho assolutamente voglia di accendere il forno, ma nemmeno i fornelli! E perciò cerco di ingegnarmi e trovare qualche idea brillante per il pranzo o la cena, cercando di evitare di arrivare alla classica insalata caprese (che adoro, sia ben chiaro! soprattutto col basilico fresco!).

Vi suggerisco, quindi, di provare questa ricetta…fresca, veloce e buona da morire! 😉

Ingredienti

3 zucchine

50 gr di pinoli

parmigiano q.b.

olio EVO

succo di un limone

sale

pepe

Tagliate a rondelle molto sottili le zucchine aiutandovi con una mandolina.

In un pentolino antiaderente tostate i pinoli.

Nel frattempo preparate una citronette con il succo di un limone, l’olio, il sale e il pepe. Calibrate gli ingredienti in base al vostro gusto (personalmente a me piace mettere poco sale e una buona quantità di pepe, e soprattutto che il limone si senta parecchio, in modo che il piatto abbia un sapore più fresco) e aggiungetevi i pinoli tostati.

Disponete su di un piatto le zucchine, cospargetele con un po’ di parmigiano e altro parmigiano in scaglie, e insaporite, infine, con la citronette.

Non solo scena – Riso Venere ai gamberetti e alle zucchine

riso venere_01

Quando voglio fare una bella figura coi miei ospiti, stupendoli, cucino il riso Venere, perché, diciamolo, non è che è poi così normale mangiare del riso…nero!
Il riso Venere è un riso integrale dal colore nero naturale originario della Cina, che oltre ad essere un riso ad alto effetto scenico :-), è anche un riso particolarmente utile al benessere dell’organismo in quanto ricco di sali minerali, magnesio, fosforo e selenio.

Io lo cucino con il pesce e con le verdure, e in modo particolare in questo caso con gamberetti e zucchine.

riso venere_02

Ingredienti per 2 persone

1 bicchiere di riso Venere
1 zucchina
20 gamberetti
olio EVO
cipolla
pepe

Fate bollire il riso Venere in abbondante acqua salata (vi ci vorranno circa 18 minuti e il riso rimarrà comunque molto al dente).
Tagliate la zucchina a dadini e fate rosolare in un pentolino con un po’ di olio  e la cipolla tagliata a pezzetti. Aggiungete per ultimi i gamberetti e spolverizzate  con un po’  di pepe.
Scolate il riso e fatelo insaporire insieme alle zucchine e ai gamberetti.
Servite caldo.

La torta salata delle donne impegnate (o pigre che dir si voglia) – Torta salata alle zucchine

torta salata zucchine

Sì, lo so, le cuoche quelle serie fanno la pasta sfoglia fatta in casa ogni volta che serve.
Chiamatemi non seria, chiamatemi pigra, ma io la pasta sfoglia la compro già pronta.
Sacrilegio dei sacrilegi? Non so, valutate voi, ma io dividendomi tra lavoro, casa e i mille altri impegni, che fortunatamente ho, se non si rinuncia troppo in qualità, non mi vergogno a preferire di “rubare” un po’ di tempo alla pasta sfoglia fatta in casa, e dedicare quel tempo a una passeggiata mano nella mano con la persona che abita il mio cuore.
Quindi, vi lascio una ricetta semplicissima e veloce…con pasta sfoglia già pronta!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
2 zucchine
250 gr ricotta
1 mozzarella
cannella

Prendete un rotolo di pasta sfoglia e posatela su di una pirofila di ceramica (io per lo meno ne uso una in ceramica, tonda), precedentemente foderata con la carta da forno.
Con una mandolina tagliate a rondelle sottili le zucchine, mettetele in una ciotola e  amalgamatele con la ricotta e un po’ di cannella.
Mettete il composto ottenuto sopra la pasta sfoglia, e  ricoprite  con la mozzarella tagliata a pezzetti.
Cuocete in forno per circa 25 minuti  (o finché la pasta sfoglia non avrà i bordi dorati) a 180°.
A me piace così, leggera e delicata, ma se la preferite più saporita, potete ovviamente aggiungere del sale, un uovo, o del parmigiano.

Quando manca il tempo…vellutata di zucchine

image

Prendi una sera dopo un’ intera settimana lavorativa dove non sei riuscita a fermarti un attimo, prendi un concorso da preparare nei ritagli di tempo, prendi una maestra di canto che ti aspetta per la lezione dopo neanche due ore che hai appoggiato piede in casa dalla mattina alle sette quando ne sei uscita, ed ecco che la ricetta di oggi cade a puntino!
Una ricetta semplice e veloce, ma sana e gustosa!

VELLUTATA DI ZUCCHINE  (per due persone)

6 zucchine
cipolla
olio EVO
mezzo bicchiere d’acqua
mentuccia
sale

Lavate le zucchine, eliminate le estremità e tagliatele a rondelle di 3 cm circa.
In una padella fate soffriggere  la cipolla tagliata a pezzetti piccoli con un po’ d’olio EVO. Quando la cipolla sarà ben dorata, unitevi le zucchine, fate rosolare un momentino e aggiungete mezzo bicchiere d’acqua. Cuocete finché  le zucchine non saranno morbide.
Spegnete, quindi, la fiamma, e frullate il tutto con un robot da cucina (o un frullatore  ad immersione), aggiungendo la mentuccia e il sale a vostro piacere.