Paccheri ripieni

DSC_0012

Mi hanno regalato una confezione di paccheri, e poiché non avevo proprio voglia di farli normali al sugo, ho pensato di rispolverare una ricettina alquanto sfiziosa: quella dei paccheri ripieni! E’ comunque una ricetta abbastanza leggera, e che non richiede nemmeno troppo tempo per la preparazione, ma soprattutto, vi assicuro, che le papille gustative ne trarranno gran giovamento! 😉

Ingredienti:

120 gr di paccheri

200 gr di ricotta

1 zucchina

prosciutto c0tto a dadini

formaggio grattuggiato q.b.

pane grattuggiato q.b.

cannella q.b.

pepe q.b.

 

Fate cuocere i paccheri in abbondante acqua salata, avendo cura di scolarli molto al dente.

Contemporaneamente, lavate la zucchina e tagliatela a pezzetti piccoli. Fatela quindi rosolare in padella insieme a un po’ di cipolla tritata e dell’olio EVO, infine salate.

Una volta che la zucchina è cotta, unitela in una ciotola alla ricotta, ai cubetti di prosciutto cotto e ad una manciata di formaggio grattuggiato. Aggiungete cannella e pepe a piacere, e amalgamate bene il tutto.

Con l’aiuto di un sac-à-poche (o anche più semplicemente di un cucchiaino), farcite i paccheri con il composto ottenuto.

Ponete i paccheri in verticale in una pirofila (meglio se coi bordi alti, così che restino bene in piedi!) uno accanto all’altro, cospargete la superficie con un po’ di pane e formaggio grattuggiati e concludete con un filo di olio.

Fate cuocere in forno per 10 minuti a 190°, così che la superficie si dori per bene.

DSC_0014

 

 

Annunci

Quattro pirati e una bottiglia di rum – torta salata del “pirata Braccio di Ferro”

torta salata spinaci mandorle uvette al rhum_dic 2013

Non sono impazzita, non completamente almeno, ma pensando a questa torta (che fa parte del “trittico di Capodanno”, qui la prima puntata) mi vengono in mente due cose: Braccio di Ferro con i suoi spinaci e la canzone “quattro pirati sulla cassa del morto…e una bottiglia di rum”…ecco quindi a voi la torta del pirata Braccio di Ferro!

Ingredienti

400g di spinaci (freschi o surgelati)

250g di ricotta

una manciata di mandorle spellate

una manciata di uvette

1/2 bicchiere du rum

1 rotolo di pasta sfoglia

parmigiano grattuggiato q.b.

sale e pepe q.b.

olio EVO (circa un cucchiaio)

Come prima cosa mettete le uvette in ammollo nel rum.

Stufate gli spinaci con poca acqua.

In una padella scaldate un po’ di olio, salate, pepate ed aggiungete gli spinaci per farli insaporire.

A parte, in un pentolino, tostate le mandorle (senza aggiungere olio)

Aggiungete ora agli spinaci 3/4 delle mandorle tostate ridotte a pezzi, le uvette ed il rum nel quale le avevate messe in ammollo.

Amalgamate gli ingredienti ed aggiungete infine la ricotta ed una spolverata di parmigiano.

Versate il composto sulla pasta sfoglia precedentemente stesa nella pirofila e decorate con le mandorle tostate che avete conservato.

Mettete in forno: 20 minuti a 180°C.

Buon appetito!

Un classico: torta salata radicchio e scamorza affumicata

torta salata radicchio e scamorza_dic 2013

Siamo in ritardo per parlare della cena di Capodanno, è vero, ma quando si tratta di ricette “buone tutto l’anno” non stiamo a sottilizzare 😉

Ad ogni modo, quest’anno, per il cenone, abbiamo deciso di fare solo antipasti e stuzzichini seguiti da cotechino con lenticchie per rispettare le tradizioni, io ho contribuito alla cena con un “trittico di torte salate”, la prima, la più classica, è questa, seguiranno le ricette delle altre, un po’ più estrose!

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia

250 g di ricotta

2 grossi radicchi rossi

1 scamorza affumicata (circa 200g)

sale e pepe q.b.

olio EVO circa due cucchiai

Tagliate a piccoli pezzi i radicchi e metteteli in una pentola con mezzo bicchiere d’acqua, coprite e lasciate stufare per qualche minuto.

Nel frattempo tagliate a cubetti la scamorza.

Aggiungete nella padella un paio di cucchiai di olio, salate e pepate. Quando i radicchi si saranno ben saltati in padella aggiungete la scamorza e la ricotta e mischiate il tutto in modo che il composto risult cremoso.

Stendete la pasta sfoglia in una pirofila tonda, aggiungete il ripieno e ripiegate la pasta in eccesso a creare la crosta della torta.

Infornate per circa 20 minuti a 180°C.

Buon appetito!

La ricetta del q.b. – Fiori di zucca al forno

fiori di zucca 1

L’altro giorno dal fruttivendolo ho trovato degli splendidi fiori di zucca… però non mi andava proprio di friggerli: la pastella copre il loro delicato sapore, per non parlare dell’odore di fritto in casa! Ho quindi pensato alla più leggera cottura in forno… ma con ripieno godurioso!

Pronti?!? Ecco a voi una ricetta facile, facile, pronta in pochi minuti… un appetizer utilissimo per aprire una voragine nello stomaco dei vostri ospiti (ma anche un perfetto “salva-cena” dell’ultimo minuto!).

Ingredienti:

12 fiori di zucca
250 gr di ricotta
formaggio grattuggiato  q.b.
menta essiccata q.b.
cannella q.b.
formaggio branzi q.b.
pan grattato q.b.
olio EVO

Sciacquate i fiori zucca  e privateli del pistillo.
In una ciotola ammorbidite la ricotta, unite il formaggio grattuggiato, la menta essiccata sbriciolata e la cannella, e mischiate il tutto.
Tagliate a parte a cubetti il formaggio branzi (o un altro formaggio di vostro gusto, tipo la fontina, l’importante è che non usiate un formaggio acquoso come la mozzarella).
Farcite i fiori di zucca con l’impasto di ricotta, aiutandovi con un sac-à-poche e terminate con uno o due cubetti di formaggio.
Adagiate i fiori di zucca in una taglia da forno e spolverizzateli con del formaggio grattuggiato e del pane grattuggiato. Concludete con un filo d’olio EVO, e cuocete in forno a 180° per 15 minuti.

fioridizucca2

It’s gospel time! – Torta ricotta e cacao

tortaricottacacao2

E’ capitato credo a tutti di fare parte di un gruppo e sentirsi “a casa”, sentirsi un po’ protetti e coccolati. Io mi sento così quando vado alle prove del coro.

Canto da parecchi anni in un coro gospel, il coro Effatà (“Apriti”, in greco).
Mi piace cantare, mi diverte, quando ci troviamo per le prove incontro persone amiche e meravigliose, che mi hanno visto crescere, ed è un modo, per chi, come me, crede, per creare un rapporto diverso con Dio.
Da qualche mese abbiamo intrapreso un progetto nuovo: abbiamo lasciato un po’ da parte i concerti per prepararci ad “In…canto sul Garda“, un concorso internazionale per cori che si tiene ogni due anni a Riva del Garda.
L’impegno è stato premiato, in quanto nella nostra categoria ci siamo classificati secondi. 🙂
Oggi ricetta “a tema”, e non poteva mancare una soundtrack di accompagnamento!

Ingredienti:

250 gr di ricotta
100 gr di zucchero
2 uova
80 gr di farina 00
75 gr di cacao
30 gr di burro
1 bustina di lievito

Unite la ricotta allo zucchero e iniziate a mescolare. Inglobate pian piano tutti gli altri ingredienti nell’ ordine in cui sono stati indicati, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Versate il tutto in una tortiera foderata con la carta da forno e cuocete per 30 minuti a 180°C.

La ricetta originale che avevo segnato nel mio quadernetto delle ricette prevedeva 250 gr di zucchero e 100 gr di burro, ma pian piano ho ridotto le dosi fini a quelle che vi ho indicato: la ricotta essendo, infatti, un formaggio piuttosto dolce permette di ridurre la quantità di zucchero, e il fatto che renda la torta abbastanza umida e molto morbida, permette di ridurre le quantità di burro.

Per colazione, insieme a una grande tazza di latte, è una delizia!

La torta salata delle donne impegnate (o pigre che dir si voglia) – Torta salata alle zucchine

torta salata zucchine

Sì, lo so, le cuoche quelle serie fanno la pasta sfoglia fatta in casa ogni volta che serve.
Chiamatemi non seria, chiamatemi pigra, ma io la pasta sfoglia la compro già pronta.
Sacrilegio dei sacrilegi? Non so, valutate voi, ma io dividendomi tra lavoro, casa e i mille altri impegni, che fortunatamente ho, se non si rinuncia troppo in qualità, non mi vergogno a preferire di “rubare” un po’ di tempo alla pasta sfoglia fatta in casa, e dedicare quel tempo a una passeggiata mano nella mano con la persona che abita il mio cuore.
Quindi, vi lascio una ricetta semplicissima e veloce…con pasta sfoglia già pronta!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
2 zucchine
250 gr ricotta
1 mozzarella
cannella

Prendete un rotolo di pasta sfoglia e posatela su di una pirofila di ceramica (io per lo meno ne uso una in ceramica, tonda), precedentemente foderata con la carta da forno.
Con una mandolina tagliate a rondelle sottili le zucchine, mettetele in una ciotola e  amalgamatele con la ricotta e un po’ di cannella.
Mettete il composto ottenuto sopra la pasta sfoglia, e  ricoprite  con la mozzarella tagliata a pezzetti.
Cuocete in forno per circa 25 minuti  (o finché la pasta sfoglia non avrà i bordi dorati) a 180°.
A me piace così, leggera e delicata, ma se la preferite più saporita, potete ovviamente aggiungere del sale, un uovo, o del parmigiano.

“La pasta del liceo”: fusilli alla ricotta

wpid-pasta-ricotta

Questa ricetta l’ho nel cuore sin da quando ero bambina, ma se dovessi definirla, la chiamerei “la pasta del liceo”. Quando penso a questa ricetta, infatti, non posso fare altro che ricordarmi di quando tornavo a casa da scuola alle tre e un quarto del pomeriggio (sì, quando gli altri facevano merenda, io dovevo ancora pranzare! O.o) e la mia mamma mi preparava questa buonissima pasta, così delicata e deliziosa, che bastava solo sentirne il profumo per considerarmi ripagata da tutte le fatiche e le stanchezze della mattinata.

Ce l’avete anche voi una ricetta che vi faceva tornare il sorriso quando tornavate a casa da scuola?

FUSILLI ALLA RICOTTA CON MENTA E NOCI (per due persone)

160 gr di fusilli
150 gr di ricotta
6-7 noci a pezzetti
menta

In una terrina amalgamate la ricotta (vi consiglio di averla a temperatura ambiente, in modo che sia più morbida, e quindi più facile da lavorare), le noci tagliate a pezzetti e un po’ di menta essiccata sbriciolata.
Cuocere i fusilli normalmente, e una volta cotti e scolati, condirli con il composto preparato in precedenza.

Un piatto veloce, leggero e gustoso…buon appetito!