Cena express – Involtini di pollo

involtini pollo

Eccoci! Ben trovati e… BUON ANNO! Sì, lo so, sono un pochino in ritardo nel farvi gli auguri per il 2014, ma ho voluto il più possibile sfruttare i giorni di vacanza per staccare un po’, prima di riprendere la solita routine.

Ecco, a proposito di solita routine, da ieri bene o male si è tornati tutti al lavoro e sono riprese tutte le attività.

Purtoppo, o per fortuna, le sere durante la settimana sono spesso impegnate tra riunioni, palestra, prove del coro…

A volte, quindi, si ha assolutamente bisogno di una cena express, che non si riduca alla scatoletta di tonno o a una Simmenthal, visto che come ben sapete “io non mangio simmenthal” 😉

Avere poco tempo, infatti, non significa rinunciare alla qualità o ad un piatto gustoso.

Provare per credere!

Ingredienti (per 2 persone)

2 petti di pollo tagliati sottilmente
4 fette di mortadella
4 sottilette
cannella
pepe
sale
salvia
olio EVO

Stendete i petti di pollo e tagliateli a metà.
Adagiate su ciascun petto di pollo una fetta di mortadella e una sottiletta. Arrotolate la carne su sé stessa, in modo da formare un involtino, e fermate il tutto con un paio di stuzzicadenti.
Riscaldate un goccio di olio EVO in una pentola antiaderente. Adagiatevi delle foglie di salvia e gli involtini di pollo. Insaporite con la cannella, il pepe e il sale, e fate cuocere per qualche minuto.

Annunci

La ricetta del q.b. – Fiori di zucca al forno

fiori di zucca 1

L’altro giorno dal fruttivendolo ho trovato degli splendidi fiori di zucca… però non mi andava proprio di friggerli: la pastella copre il loro delicato sapore, per non parlare dell’odore di fritto in casa! Ho quindi pensato alla più leggera cottura in forno… ma con ripieno godurioso!

Pronti?!? Ecco a voi una ricetta facile, facile, pronta in pochi minuti… un appetizer utilissimo per aprire una voragine nello stomaco dei vostri ospiti (ma anche un perfetto “salva-cena” dell’ultimo minuto!).

Ingredienti:

12 fiori di zucca
250 gr di ricotta
formaggio grattuggiato  q.b.
menta essiccata q.b.
cannella q.b.
formaggio branzi q.b.
pan grattato q.b.
olio EVO

Sciacquate i fiori zucca  e privateli del pistillo.
In una ciotola ammorbidite la ricotta, unite il formaggio grattuggiato, la menta essiccata sbriciolata e la cannella, e mischiate il tutto.
Tagliate a parte a cubetti il formaggio branzi (o un altro formaggio di vostro gusto, tipo la fontina, l’importante è che non usiate un formaggio acquoso come la mozzarella).
Farcite i fiori di zucca con l’impasto di ricotta, aiutandovi con un sac-à-poche e terminate con uno o due cubetti di formaggio.
Adagiate i fiori di zucca in una taglia da forno e spolverizzateli con del formaggio grattuggiato e del pane grattuggiato. Concludete con un filo d’olio EVO, e cuocete in forno a 180° per 15 minuti.

fioridizucca2

Una “chic-schisceta” – Crespelle agli asparagi

crespelle asparagi 3_fil

Fino a poco tempo fa (leggasi fino al momento in cui ho firmato un contratto a tempo indeterminato! yeaaaah!) al lavoro mi portavo la “schisceta“.

Faccio parte di quella schiera di lavoratori che lavora lontano da casa e che, quindi, purtroppo non ha modo di tornare a casa per pranzo, e così, non avendo, fino a poco tempo fa, né buoni pasto né il diritto di usufruire della mensa, mi sono sempre portata la “schisceta“. Per fortuna in ufficio abbiamo un piccolo microonde, che mi ha permesso di riscaldare quello che mi portavo da casa, evitando quindi di essere costretta a pranzare a sola base di panini e insalate di riso freddo.

E oggi vi presento la mia “schisceta” chic! Quella che potete leggere qui sotto! Solitamente quando preparo le crespelle, ne cucino in abbondanza, così che poi possa diligentemente riporle in contenitori di plastica da mettere in freezer… pronti per l’occorrenza!

Ingredienti per 4 persone

150 gr di farina
4 uova
250 ml di latte
140 ml di acqua
300 gr di asparagi
200 gr di formaggio branzi
60 gr di burro
un pizzico di sale
cipolla
olio EVO

Per la besciamella

800 ml di latte
30 gr di burro
3 cucchiai colmi di farina 00
noce moscata
un pizzico di sale

In un robot da cucina unite le uova, la farina, il latte, l’acqua, un pizzico di sale e il burro precedentemente fuso e raffreddato. Frullate il tutto fino ad ottenere una pastella omogenea.
Versate il tutto in una ciotola e lasciate riposare per circa 30 minuti.

Nel frattempo sciacquate gli asparagi, asciugateli e fateli rosolare in una pentola con del soffitto leggero di cipolla tagliata a pezzetti piccoli e olio EVO. Inasporite con un pizzico di sale.
Togliete gli asparagi dalla pentola e separate i gambi dalle punte.

Per la besciamella, fate sciogliere il burro in una pentola, e aggiungetevi poco alla volta il latte e la farina continuando a mescolare con una forchetta o un cucchiaio, così da evitare che si creino grumi. Insaporite con un pizzico di sale e con la noce moscata.

Dividete la besciamella in due parti: un terzo lo userete per guarnire, ai restanti due terzi unite i gambi degli asparagi e frullate il tutto, così da ottenere una crema agli asparagi molto delicata.

Scaldate un pentolino antiaderente piccolo e versatevi poco più di un mezzo mestolo di pastella. Non sarà necessario imburrare od oliare il pentolino, poiché i grassi sono già presenti nella pastella. Inclinate il pentolino, così da distribuire in modo omogeneo la pastella sul fondo e cuocete la crespella a fuoco dolce, finché i bordi non inizieranno a staccarsi e a diventare dorati. A questo punto, con l’aiuto di una paletta voltate la crespella e cuocetela anche sull’altro lato. Disponete su una metà la crema di asparagi e i cubetti di formaggio precedentemente tagliato a tocchetti (io uso il formaggio branzi, perché è saporito, ma non troppo, e si sposa bene con la crema di asparagi, ma potete utilizzare anche della fontina. Sconsiglio, invece, l’uso di formaggio dal gusto troppo forte o deciso, poiché potrebbe sovrastante quello delicato degli asparagi).
Piegate a metà la crespella e cuocete ancora per un minutino, finché il formaggio sarà fuso. Aggiungetevi sopra un cucchiaio di besciamella e una o due punte di asparagi come guarnizione.

Come si può governare un paese…e segnalazione evento nel week-end!

Parigi, Dicembre 2007

Parigi, Dicembre 2007

Per chi fosse in zona, da oggi, per tutto il week-end, segnaliamo Franciacorta in Bianco, rassegna di prodotti caseari nel cuore della bellissima Franciacorta 🙂