Giusto per stare leggeri – branzino al forno

branzino al forno 1

Non so se dalle vostre parti è lo stesso, ma a casa mia il cenone della vigilia di Natale è a base di pesce (non che manchi in altri giorni, anzi!).

In realtà, visto che il giorno dopo solitamente è previsto un pranzo coi fiocchi, il cenone della vigilia l’abbiamo pian piano trasformato in una cena semplice e normale (sia mai che si arrivi il giorno di Natale sazi ancor prima di aver iniziato il pranzo! Sarebbe un peccato non gustare a pieno tutte le leccornie che si preparano), ma pur sempre a base di pesce.

Quella del branzino al forno è una ricetta semplice e veloce, che non richiede gran tempo nella preparazione, e, quindi assolutamente adatta per la vigilia di Natale, quando il tempo che si ha a disposizione è da dedicare agli ultimi preparativi e agli ultimi regali da incartare e da mettere sotto l’albero.

Ingredienti:

1 branzino

pan grattato

formaggio grattuggiato

sale

pepe

olio EVO

misto di aromi (prezzemolo, timo, salvia, rosmarino, …)

Preparate un pesto con gli aromi che avete a disposizone (io ho utilizzato il prezzemolo, il timo, la salvia e il rosmarino) e l’olio EVO.

Eviscerate il branzino (io l’ho fatto fare al pescivendolo per comodità! ;-)), cospargete un po’ l’ interno del pesce e la sua superficie con il pesto che avete pronto. Aggiungetevi un po’ di pan grattato, il formaggio grattuggiato, un pizzico di sale e un po’ di pepe.

Mettetelo in una pirofila da forno, aggiungete un filo d’olio EVO e infornate per 30 minuti a 180°.

branzino al forno 2

Annunci

15 pensieri su “Giusto per stare leggeri – branzino al forno

  1. A casa solitamente il cenone della vigilia comprende un pò di tutto.
    Il pesce solitamente è in due portate, negli antipasti e poi in umido come (primo)secondo mentre la carne solitamente la arrostiamo e la serviamo per ultima.
    Insomma un macello…. Meno male che c’è una sola Vigilia all’anno… eh eh eh

  2. Anche a casa mia la Vigilia è di magro e abbastanza leggera…altrimenti il giorno successivo chi mangerebbe?
    Adoro il pesce al forno…semplice, senza fronzoli ma pieno di gusto!

    Bacioni
    Silvia

    • Sicuramente il branzino di questa ricetta può essere un’idea… si prepara in poco tempo, lo si caccia nel forno e voilà il gioco è fatto, senza diventar troppo matti! Ecco, l’unica cosa che ti suggerisco se non hai troppo tempo è quella di far eviscerare il branzino dal pescivendolo, perchè questa operazione richiede un pochino di tempo, soprattutto per chi non è del “mestiere” (senza contare il fatto che in questo modo non ti devi tenere gli scarti del pesce in pattumiera!)

  3. il branzino rimane uno dei miei piatti di pesce preferiti, con le verdure è sempre un ottimo secondo piatt. e sì, anche da noi la Vigilia la cena è a base di pesce, niente carne 🙂

  4. Si diciamo che la tradizione vorrebbe che fossero serviti piatti a base di pesce ma noi a casa pian piano stiamo diventando sempre più anticonformisti e sperimentiamo nuovi piatti.
    Quest’anno penso che faremo una cena con ricette del nord europa, tanto per variare un po’! Mi avete fatto venir voglia di branzino, che bontà! Questa foto è troppo realistica =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...