Parigi la bella

parigi

Ho 30 anni e sono stata in 4 continenti del mondo diversi (5, se contiamo anche quello sott’acqua). Sono stata a dorso di un elefante, ho camminato sulla terra rossa del’Africa, ho preparato l’albero di Natale sotto il sole cocente dei Caraibi, pochi mesi prima del’attacco terroristico mi trovavo sulle Torri Gemelle, ho visto un Paese martoriato da una guerra fratricida e pianto insieme a madri che non sanno più dove siano finiti i figli, ho scalato le Ande e masticato coca insieme ai campesinos…

Sono una piccola globe trotter, col passaporto sempre pronto e la valigia sempre a portata di mano, anche se non sfioro nemmeno tutte le esperienze e gli angoli della Terra che alcuni di voi hanno visto (vero Maurizio?).

Eppure… eppure fino a poco tempo fa non ero mai stata a Parigi. E pensare che già da qualche anno vi sono anche i voli low cost che partono poco lontano da casa, ed ho pure un’amica che abita lì da tempo.

Ma quest’estate non me la sono lasciata sfuggire, e dopo aver smanettato un po’ in internet, abbiamo prenotato un alberghetto e i biglietti aerei, e siamo partiti.
E quasi senza accorgersene ci siamo trovati col naso all’insù…

tour eiffel

Annunci

19 pensieri su “Parigi la bella

  1. Uauhhh che ragazza viaggiatrice; è meraviglioso sentirti raccontare in due parole i tuoi viaggi. Che esperienze devi aver fatto e soprattutto che ricordi..Bello mi piace. Bè Parigi è sempre Parigi però…non trovi?Attendo nuovi scorci dalla tua valigia. Un abbraccio vagabonda 😉 Chiara

  2. ti “invidio” per le esperienze che hai fatti. Io ho viaggiato abbastanza ma non come te. Aspetto di andare in pensione ……..Parigi l’ho vista diverse volte ma ogni volta scopro qualcosa di nuovo.Bella!

  3. Beh, Parigi è Parigi non c’è altro da aggiungere!! Io l’ho visitata la prima volta a Febbraio, ma con un cielo terso e un’aria frizzantissima. Splendida! 🙂

  4. Grazie per la citazione! Quando lavoravo a Parigi andavo sempre a mangiare in un ristorante in cima a Cape Vernet (dalla parte di Etoile, non di George V), dove mi ricordo dei filetti di tonno con contorno di finferli che hanno glorificato il mio palato: prova a vedere se c’è ancora ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...